giovedì 26 marzo 2015

Raggruppamenti in varie basi - classe prima

Iniziamo l'attività raccontando una piccola storia: 
“Quando gli uomini vivevano ancora nelle caverne, un ometto simpatico di nome Numerix era molto bravo a cercare frutti nel bosco. Ad ogni frutto che raccoglieva faceva un segno sulla parete della grotta per sapere quanti ne aveva e per controllare che non glieli portassero via. Ad un certo punto la parete era tutta piena di trattini. Allora pensò e pensò finche non gli venne un’idea. Potrei alzare un dito per ogni frutto, quando arrivo a 5 (tutte le dita di una mano) abbasso tutte le dita e disegno un rettangolo.
Provò subito per vedere se funzionava: raccolse 5 frutti, tornò alla caverna, contò (aiutiamolo anche noi alzando le dita) 1 frutto e alzò un dito, 2 frutti e alzò 2 dita. Quando arrivò a 5 chiuse le dita (facciamolo anche noi) e disegnò sulla parete della grotta (la lavagna) un rettangolino e lo chiamò cinquina.”

Il giorno dopo raccolse 8 frutti: arriviamo fino a 5, disegniamo un rettangolino e poi aggiungiamo 3 trattini che chiamiamo unità.




Vediamo anche il caso in cui Numerix raccolse 4, 6, 7 e 9 frutti. Registriamo sempre alla lavagna.

Utilizziamo materiale vario e proponiamo una situazione problematica del tipo: “Ho 6 caramelle. Le raggruppo per 2”. A raggruppamento avvenuto chiediamo:

  • Quante caramelle sciolte avevamo?
  • Quanti sacchettini abbiamo ora?
  • Quante sono le caramelle rimaste fuori dai sacchettini?
  • Quante caramelle in ogni sacchettino?
Ragruppiamo le 6 caramelle anche per 3, per 4, per 5 e per 6 e poi registriamo sul quaderno:




Osserviamo che:
• Il n° dei sacchetti riempiti è diverso volta per volta, a seconda del numero di caramelle messe in ogni sacchettino

• In certi raggruppamenti non ci sono caramelle sciolte

• La quantità di caramelle non cambia mai


Proporre la stessa attività con i bambini ed i cerchi in palestra.

Eseguiamo vari raggruppamenti in modo concreto usando individualmente i regoli e collettivamente l’abaco. indicando in tabella i risultati ottenuti e prestando attenzione all’uso dello zero. A questo punto, con l’aiuto dell’abaco, eseguiamo le numerazioni in base 2,3,4,5



mercoledì 25 marzo 2015

Primi problemi sottrazione - classe prima

Raccontiamo una situazione, tratta o da una fiaba o da qualche reale esperienza effettuata. Ad esempio consideriamo questa situazione:
Nella casa di Biancaneve abitano 7 nani. Oggi 5 sono a lavorare in miniera. Quanti nani sono rimasti a casa con Biancaneve?

Drammatizziamo la situazione: una bambina sarà Biancaneve ed altri 7 i nani, 5 dei quali si preparano per andare a lavorare.
Rappresentiamo sul banco con i regoli: mettiamo 7 regoli bianchi, poi togliamo 5 regoli e contiamo quanti sono quelli rimasti. Svolgiamo sul quaderno:


Propongo ora una serie di problemi, "I problemi del bosco", che contengono sia casi di addizione che di sottrazione e che si possono eseguire sul quaderno oppure stampando la scheda: fai clic per stampare la scheda.

https://dl.dropboxusercontent.com/u/47355280/schede%20da%20stampare/I%20PROBLEMI%20DEL%20BOSCO.pdf

https://dl.dropboxusercontent.com/u/47355280/schede%20da%20stampare/I%20PROBLEMI%20DEL%20BOSCO.pdf
 


lunedì 23 marzo 2015

Sottrazioni con operatori - classe prima

Come già abbiamo fatto con l'addizione, ritengo utile ed importante che gli alunni si abituino a modi diversi di rappresentare le sottrazioni.
In questa unità di lavoro si insiste sulla trasformazione che effettua l'operatore, sia esso rappresentato come una macchina o come una freccia.


Avendo già svolto le attività sui reticoli, possiamo proporre il completamento di tabelle. Ad esempio eseguiamo insieme sul quaderno:

-
1
3
6
5



4



3





Possiamo poi proporre una scheda da svolgere individualmente: fai clic per stamparla.