lunedì 15 giugno 2020

Sussidiario "Studio così 4" - Le misure di lunghezza e di capacità

UNITA' DI APPRENDIMENTO: LE MISURE DI LUNGHEZZA E DI CAPACITA'

COMPETENZE



COMPETENZA MATEMATICA
COMPETENZE DA PERSEGUIRE
ABILITA’
Utilizza le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche per analizzare  dati e fatti della realtà, per trovare e giustificare soluzioni a problemi reali.
L’alunno identifica vari e diversi attributi misurabili di oggetti e associa processi di misurazione, sistemi ed unità di misura.
L’alunno utilizza i più comuni strumenti di misura (metro e litro).
Saper conoscere ed usare le principali unità internazionali di misura per lunghezze e capacità.

Saper risolvere problemi di calcolo con le misure (scelta delle grandezze da misurare, unità di misura, strategie operative ).

Saper cambiare misure utilizzando multipli e sottomultipli delle unità di misura in contesti significativi.

PROBLEMATIZZAZIONE


Possiamo presentare due situazioni iniziali.

a) Dobbiamo misurare la lunghezza del cortile, cercando la maggiore precisione possibile. Mettiamo a disposizione degli alunni diversi strumenti: corde di diverse lunghezze, metro da sarto, metro ripiegabile, metro avvolgibile (flessometro), ecc.

b) Per preparare gli ingredienti di un dolce ci servono 100 ml di latte. Noi abbiamo una confezione da 1 000 ml di latte e non disponiamo né di bilance né di misurini. Come possiamo fare?

Ascoltiamo le strategie suggerite dagli alunni, facciamole verbalizzare e provare.



IPOTESI


Gli alunni mettono in atto strategie di gruppo per trovare ipotesi di risposte alle situazioni-problema.

CONTROLLO DELLE IPOTESI


Attraverso la discussione esaminiamo i diversi strumenti usati per compiere la misurazione della lunghezza del cortile: quale si è rivelato più idoneo? Quali, tra gli strumenti proposti, permettono di confrontare le misurazioni effettuate dai diversi gruppi? Come hanno operato i diversi gruppi per misurare lunghezze minori del metro?

CONSOLIDAMENTO


Dopo il momento della riscoperta attiva occorre il passaggio alla concettualizzazione astratta per fissare e sistematizzare le abilità e i concetti appresi. In questa fase trovano un significato la lezione dell'insegnante e l'uso del libro di testo per ordinare i concetti chiave.
Ecco una mappa degli elementi essenziali da non tralasciare.


Il sussidiario presenta le caratteristiche del nostro sistema di misurazione, le unità di misura con i relativi multipli e sottomultipli, le modalità per indicare il valore di ogni cifra in una misura.

Per strutturare la lezione potrebbero esserti utili i post presenti su questo blog:
Il S. M. D.: le misure di lunghezza 




ESERCITAZIONE E INDIVIDUALIZZAZIONE


È’ un momento irrinunciabile per aiutare gli alunni a tradurre le conoscenze acquisite in abilità. Si potranno scegliere dal sussidiario esercizi con difficoltà gradualmente crescenti (Mi alleno, Gareggio, Taglio il traguardo) oppure individualizzare le attività per gli alunni che ne manifesteranno il bisogno. 


Possiamo scegliere tra questi esercizi.

Sezione “Mi alleno” a pagina 65 del sussidiario

Esercizio n° 1 = scelta delle unità di misura adatte (misure di lunghezza)
Esercizio n° 2 = indicare il valore di ogni cifra (lunghezze e capacità)
Esercizio n° 3 = sottolineare la cifra indicata dalla marca
Esercizio n° 4 = inserire misure in tabella (lunghezze)

Sezione “Gareggio” a pagina 65 del sussidiario

Esercizio n° 5 = problemi con misure di lunghezza
Esercizio n° 6 = inserire misure in tabella (lunghezze e capacità)
Esercizio n° 7 = equivalenze (lunghezze e capacità)

Sezione “Taglio il traguardo” a pagina 65 del sussidiario
Esercizio n° 8 = operazioni con le misure
Esercizio n° 9 = ordinamento di misure (capacità)

“Ripasso facile” a pagina 76 del sussidiario


Rivediamo i concetti chiave attraverso la rubrica RIPASSO FACILE di pagina 76.



La griglia di correzione di tutti gli esercizi sopra elencati può essere controllata cliccando su questo link: “misure sussidiario”. Raccomando comunque, in caso di discordanze dei risultati, di ricontrollare sempre perché, nella fretta, potrei aver commesso io qualche errore.



Altri esercizi sono presenti nel Laboratorio delle attività alle pagine 160 e 161 relativi a:

- scomposizione di misure
- inserimento di misure in tabella
- equivalenze
- ordinamento di misure
- operazioni con le misure.



La griglia di correzione degli esercizi del Laboratorio delle attività può essere controllata cliccando su questo link: “misure laboratorio”.


VERIFICA



La verifica delle competenze che si intendono perseguire si trova a pagina 77 del sussidiario di matematica (esercizi n° 1, 2 e 3).
La griglia di correzione può essere controllata cliccando su questo link: misure sussidiario”.

RECUPERO


La verifica non deve riguardare solo l’operato degli alunni, ma deve tramutarsi in una forma di autovalutazione da parte del docente dell’attività svolta; in tal modo si potranno approntare percorsi di recupero per gli alunni che ne avranno necessità (in piccoli gruppi o a coppie, utilizzando anche risorse multimediali).
Per il ripasso, l'individualizzazione o il recupero si potranno proporre gli esercizi di Studio facile a pagina 64 del sussidiario di matematica, il Ripasso facile a pagina 76 del sussidiario di matematica. Le soluzioni possono essere controllate cliccando su questo link: misure sussidiario”.





mercoledì 3 giugno 2020

Sussidiario "Pista! 5" - Le misure del SI

UNITA’ DI APPRENDIMENTO: Le misure del SI


ESERCITAZIONE E INDIVIDUALIZZAZIONE


È’ un momento irrinunciabile per aiutare gli alunni a tradurre le conoscenze acquisite in abilità. Si potranno scegliere dal sussidiario esercizi con difficoltà gradualmente crescenti (Mi alleno, Gareggio, Taglio il traguardo) oppure individualizzare le attività per gli alunni che ne manifesteranno il bisogno. 

Possiamo scegliere tra questi esercizi.

Sezione “Mi alleno” a pagina 317 del sussidiario

Esercizio n° 1 = inserire misure in tabella
Esercizio n° 2 = indicare il valore di ogni cifra di misure date
Esercizio n° 3 = equivalenze in tabella
Esercizio n° 4 = equivalenze multiple
Esercizio n° 5 = problemi con equivalenze

Sezione “Gareggio” alle pagine 317 e 318 del sussidiario

Esercizio n° 6 = completare frasi riguardanti rapporti tra misure
Esercizio n° 7 = completare equivalenze con numeri o unità di misura
Esercizio n° 8 = completare tabella (peso lordo, netto, tara)
Esercizio n° 9 = problemi con equivalenze

Sezione “Taglio il traguardo” a pagina 318 del sussidiario
Esercizio n° 10 = confrontare misure dopo aver svolto le necessarie equivalenze
Esercizio n° 11 = riordinare in modo crescente misure di massa
Esercizio n° 12 = riordinare in modo decrescente misure di capacità
Esercizio n° 13 = svolgere operazioni con le misure
Esercizio n° 14 = problemi con equivalenze
Esercizio n° 15 = esercizio per prova Invalsi

A pagina 326 si possono proporre due esercizi “Verso la prova Invalsi” (n° 1 e 2)

“Ripasso facile” a pagina 321 del sussidiario
Rivediamo i concetti chiave attraverso la rubrica RIPASSO FACILE di pagina 321.


La griglia di correzione di tutti gli esercizi sopra elencati può essere controllata cliccando su questo link: misure SIRaccomando comunque, in caso di discordanze dei risultati, di ricontrollare sempre perché, nella fretta, potrei aver commesso io qualche errore.

Altri esercizi sono presenti sul quaderno operativo alle pagine 144 e 145 relativi a:

- scegliere unità di misura appropriata
- indicare il valore di ogni cifra di misure date
- rapporti tra le misure
- equivalenze tra misure
- problemi con equivalenze
- peso lordo, peso netto, tara

La griglia di correzione degli esercizi del quaderno operativo può essere controllata cliccando su questo link: misure SI quaderno”.


VERIFICA


La verifica dell’attività svolta può riguardare conoscenze e abilità (a due livelli di difficoltà alle pagine 104 e 105 della guida).
La griglia di correzione delle due pagine di verifica può essere controllata cliccando su questo link: misure SI.

RECUPERO


La verifica non deve riguardare solo l’operato degli alunni, ma deve tramutarsi in una forma di autovalutazione da parte del docente dell’attività svolta; in tal modo si potranno approntare percorsi di recupero per gli alunni che ne avranno necessità (in piccoli gruppi o a coppie, utilizzando anche risorse multimediali). 



martedì 19 maggio 2020

Didattica a distanza: area del rettangolo e del quadrato - classe quinta

In questa lezione utilizzo due presentazioni PowerPoint per aiutare a comprendere il significato delle formule per calcolare le aree di rettangoli e quadrati.


giovedì 14 maggio 2020

Sussidiario "Studio così 4" - I problemi

UNITA' DI APPRENDIMENTO: I PROBLEMI

COMPETENZE


COMPETENZA MATEMATICA
COMPETENZE DA PERSEGUIRE
ABILITA’
Utilizza le sue conoscenze matematiche e scientifico-tecnologiche per analizzare  dati e fatti della realtà, per trovare e giustificare soluzioni a problemi reali.
L’alunno riesce a risolvere facili problemi in tutti gli ambiti di contenuto, mantenendo il controllo sia sul processo risolutivo, sia sui risultati.
Descrive il procedimento seguito e riconosce strategie di soluzione diverse dalla propria.
Riconoscere situazioni problematiche nell'ambito dell’esperienza personale e nell'ambito del contesto della classe.

Analizzare il testo di una situazione problematica, individuandone i dati necessari, superflui, nascosti, mancanti.

Formulare ipotesi, organizzare e realizzare un percorso di soluzione.

Saper discutere e comunicare strategie risolutive.

Riflettere sul procedimento scelto e confrontarlo con altre possibili strategie risolutive.

Rappresentare una situazione problematica mediante l’uso di diagrammi a blocchi.

Risolvere problemi con due domande e due o più operazioni; con una domanda nascosta.


PROBLEMATIZZAZIONE


Prendiamo spunto dalla lettura della situazione indicata nel fondino azzurro del sussidiario a pagina 57.

Dividiamo gli alunni in 4 gruppi ed a ogni gruppo proponiamo la situazione indicata nel fondino azzurro più una delle quattro situazioni indicate a pagina 58. Diciamo di risolvere le situazioni presentate nel modo in cui si preferisce. Chiariamo bene agli alunni che non tutte le situazioni sono risolvibili.


IPOTESI


Gli alunni mettono in atto strategie di gruppo per trovare ipotesi di risposte alle situazioni-problema.


CONTROLLO DELLE IPOTESI



E' necessario controllare se i tentativi di risposta forniti sono corretti o meno attraverso la riflessione sul lavoro svolto.
Iniziamo l'analisi del lavoro svolto partendo dalle quattro situazioni evidenziate nei fondini azzurri a pagina 58. Questi quattro problemi servono a evidenziare agli alunni come ci possano essere problemi in cui tutti i dati sono utili per la risoluzione, problemi con la presenza di dati superflui, problemi con dati mancanti o nascosti.
Passiamo poi al primo problema e analizziamo i dati presenti e le procedure di risoluzione adottate.


CONSOLIDAMENTO



Dopo il momento della riscoperta attiva occorre il passaggio alla concettualizzazione astratta per fissare e sistematizzare le abilità e i concetti appresi. In questa fase trovano un significato la lezione dell'insegnante e l'uso del libro di testo per ordinare i concetti chiave.

Ecco una mappa degli elementi essenziali da non tralasciare.







Il sussidiario presenta le diverse tipologie di dati all'interno del testo di un problema matematico, propone un diagramma di flusso che può aiutare gli alunni ad affrontare i problemi con una metodologia corretta.

Per strutturare la lezione potrebbero esserti utili i post presenti su questo blog:

Problemi con 2 domande e 2 operazioni

I problemi del S.M.D.


Problemi con la domanda nascosta


Problemi sul valore totale ed unitario


Problemi sul calcolo del perimetro


Problemi con le frazioni





ESERCITAZIONE E INDIVIDUALIZZAZIONE


È un momento irrinunciabile per aiutare gli alunni a tradurre le conoscenze acquisite in abilità. Si potranno scegliere dal sussidiario esercizi con difficoltà gradualmente crescenti (contrassegnati con uno, due, tre palline) oppure individualizzare le attività per gli alunni che ne manifesteranno il bisogno.


Possiamo scegliere tra questi esercizi.

Esercizi con una pallina a pagina 60 del sussidiario di matematica

Esercizio n° 1 = scegliere l’operazione per risolvere un problema
Esercizio n° 2 = collegare le domande ai testi e risolvere semplici problemi
Esercizio n° 3 = risolvere completando un diagramma a blocchi

Esercizi con due palline alle pagine 60 e 61 del sussidiario di matematica

Esercizio n° 4 = risolvere problemi con due domande e due operazioni
Esercizio n° 5 = risolvere problemi con una domanda e due operazioni completando diagrammi a blocchi
Esercizio n° 6 = individuare dati mancanti, superflui e nascosti

Esercizi con tre palline a pagina 61 del sussidiario di matematica

Esercizio n° 7 = problemi con una domanda e due operazioni
Esercizio n° 8 = problema da risolvere rispondendo a diverse domande

La griglia di correzione di tutti gli esercizi sopra elencati può essere controllata cliccando su questo link: “problemi sussidiario”. Raccomando comunque, in caso di discordanze dei risultati, di ricontrollare sempre perché, nella fretta, potrei aver commesso io qualche errore.

Altri esercizi sono presenti nel Laboratorio delle attività alle pagine 155, 156, 157, 158 (Matematica facile) e 159 relativi a:
- individuazione di dati inutili, nascosti e mancanti
- risoluzione con diagrammi a blocchi
- collegare testi e diagrammi risolutivi
- inventare problemi partendo dal diagramma risolutivo
- problemi da risolvere con disegno
- problemi da risolvere con espressione aritmetica
- problemi con tabelle e grafici.
La griglia di correzione degli esercizi del Laboratorio delle attività può essere controllata cliccando su questo link: “problemi laboratorio”.


VERIFICA


La verifica dell’attività svolta può riguardare conoscenze e abilità (a due livelli di difficoltà alle pagine 70 e 71 della guida).

La griglia di correzione delle due pagine di verifica può essere controllata cliccando su questo link: “problemi guida”.

RECUPERO


La verifica non deve riguardare solo l’operato degli alunni, ma deve tramutarsi in una forma di autovalutazione da parte del docente dell’attività svolta; in tal modo si potranno approntare percorsi di recupero per gli alunni che ne avranno necessità (in piccoli gruppi o a coppie, utilizzando anche risorse multimediali).

mercoledì 13 maggio 2020

Didattica a distanza: le misure di valore - classe quarta

Con questa lezione affrontiamo la conoscenza dei sottomultipli e dei multipli dell'euro.

giovedì 30 aprile 2020

Didattica a distanza: le misure di tempo - classe quinta

In questa lezione impariamo a riconoscere le principali misure di tempo ed i rapporti tra loro intercorrenti.


domenica 26 aprile 2020

Didattica a distanza: frazioni proprie, improprie e apparenti - classe quarta

In questa lezione impariamo a riconoscere e classificare le frazioni proprie, improprie e apparenti.


mercoledì 22 aprile 2020

Sussidiario "Pista! 5" - Problemi, logica e classificazioni

UNITA’ DI APPRENDIMENTO: Problemi, logica e classificazioni


ESERCITAZIONE E INDIVIDUALIZZAZIONE


È’ un momento irrinunciabile per aiutare gli alunni a tradurre le conoscenze acquisite in abilità. Si potranno scegliere dal sussidiario esercizi con difficoltà gradualmente crescenti (Mi alleno, Gareggio, Taglio il traguardo) oppure individualizzare le attività per gli alunni che ne manifesteranno il bisogno. A pagina 138 del quaderno operativo troviamo esercizi che potranno essere proposti agli alunni più in difficoltà.

Possiamo scegliere tra questi esercizi.

Sezione “Mi alleno” a pagina 310 del sussidiario
Esercizio n° 1 = problemi con una domanda e due operazioni e problema in tabella.
Esercizio n° 2 = problema con dati inutili.
Esercizio n° 3 = problemi con dati mancanti.

Sezione “Gareggio” alle pagine 310 e 311 del sussidiario

Esercizio n° 4 = problemi con più operazioni o con dati nascosti.
Esercizio n° 5 = risolvere un problema in modi diversi.
Esercizio n° 6 = problema in tabella.
Esercizio n° 7 = espressioni aritmetiche.

Sezione “Taglio il traguardo” a pagina 311 del sussidiario

Esercizio n° 8 = problemi da risolvere con espressioni.
Esercizio n° 9 = inventare testi di problemi partendo dall'espressione risolutiva.
Esercizio n° 10 = espressioni aritmetiche.
Esercizio n° 11 = problema tipo Invalsi.
Esercizio n° 12 = problema tipo Invalsi.
Esercizio n° 13 = problemi da risolvere eventualmente con i segmenti.

La griglia di correzione di tutti gli esercizi sopra elencati può essere controllata cliccando su questo link: problemiRaccomando comunque, in caso di discordanze dei risultati, di ricontrollare sempre perché, nella fretta, potrei aver commesso io qualche errore.

Altri esercizi sono presenti sul quaderno operativo alle pagine 136, 137, 138,139, 140 e 141, relativi a:

risolvere problemi seguendo le istruzioni date
- un problema, tante domande
- problemi con dati utili e inutili
- problemi in tabella
- problemi con i segmenti
- problemi da risolvere con procedimenti diversi
- problemi con diagrammi ed espressioni
- espressioni aritmetiche
- connettivi logici e classificazioni

La griglia di correzione degli esercizi del quaderno operativo può essere controllata cliccando su questo link: problemi quaderno”.


VERIFICA


La verifica dell’attività svolta può riguardare conoscenze e abilità (a due livelli di difficoltà alle pagine 100, 101 , 102 e 103 della guida).
La griglia di correzione delle due pagine di verifica può essere controllata cliccando su questo link: problemi.

Per la verifica delle competenze che si intendono perseguire si possono utilizzare gli esercizi alle pagine 142 e 143 del quaderno operativo.

La griglia di correzione può essere controllata cliccando su questo link: problemi quaderno".


RECUPERO


La verifica non deve riguardare solo l’operato degli alunni, ma deve tramutarsi in una forma di autovalutazione da parte del docente dell’attività svolta; in tal modo si potranno approntare percorsi di recupero per gli alunni che ne avranno necessità (in piccoli gruppi o a coppie, utilizzando anche risorse multimediali). 



Dal 2 agosto 2010