venerdì 10 marzo 2017

Il significato della divisione - classe terza

Iniziamo le attività della quinta U. A.: “La pianura”.

Come al solito illustriamo agli alunni i traguardi di conoscenza che ci proponiamo di raggiungere ed elenchiamoli sul quaderno.
Al termine del quinto percorso "La pianura" dovrai aver imparato a:


• Conoscere ed usare le misure di lunghezza
• Conoscere la divisione e le sue proprietà
• Eseguire divisioni in riga con e senza resto
• Eseguire divisioni in colonna
• Risolvere problemi con due domande e due operazioni

Matematica per gli insegnanti


“Significato della divisione esatta
La divisione esatta fra a e b è l’operazione che dati i numeri a e b (con a multiplo di b) permette di trovare un terzo numero c tale che c × b = a. Descrivendo in questo modo la divisione, si fa ricadere il suo significato su quello della moltiplicazione.

Passiamo in rassegna tre modi operativi che possono essere descritti ai bambini della scuola primaria per risolvere le divisioni:
·        15 : 5 = . . . si considerano 15 unità e le si raggruppa a 5 a 5. Si contano infine il numero di gruppi da 5 ottenuti: sono 3. Presi i 3 gruppi per 5 oggetti ciascuno, ottengo le 15 unità iniziali.
·        15 : · · · = 5 si considerano 15 unità e si sa che otterremo 5 gruppi. Si deve quindi trovare il numero di elementi per ciascuno dei 5 gruppi.
·        5 × · · · = 15 significa addizionare in modo reiterato il 5 un po’ di volte fino a raggiungere il 15. Si conta poi quante volte si è dovuto addizionare il 5.
Significato della divisione euclidea
La divisione euclidea fra a e b permette di trovare due numeri q e r (quoziente e resto) tali che il dividendo è uguale al prodotto del divisore per il quoziente addizionato al resto. Nel caso il resto sia uguale a 0, la divisione euclidea ricade nel caso specifico della divisione esatta. Anche in questo caso la definizione di divisione euclidea scarica il suo significato su quelli della moltiplicazione e della addizione.

Passiamo in rassegna alcuni modi operativi che possono essere descritti ai bambini della scuola primaria per risolvere le divisioni, anche con resto:
·        si rappresentano gli oggetti dei quali si deve effettuare la divisione e poi li si racchiude in insiemi contenenti il numero di elementi indicati dal divisore...
·        16 : 5 = . . . significa togliere da 16 il 5 una prima volta, una seconda volta e una terza volta. Oltre a tre volte non posso proseguire nella sottrazione, quindi 3 sarà il quoziente e 16 − 5 − 5 − 5 = 1 = resto
·        16 = 5 × · · · + . . . . Inizio a moltiplicare 5 × 1 = 5, 5 × 2 = 10, 5 × 3 = 15, 5 × 4 = 20. Il 4 non va bene come quoziente poiché supera il 16 ed essendo il resto un numero positivo, non riuscirei a rendere vera l’uguaglianza 16 = 5 × · · · + . . . . Si avrà quindi 16 = 5 × 3 + 1”


Matematica per gli alunni


COMPETENZE
ABILITA’
UNITA’ DI APPRENDIMENTO
Riconosce e risolve problemi di vario genere, individuando le strategie appropriate, giustificando il procedimento seguito e utilizzando in modo consapevole i linguaggi specifici.

Rileva dati significativi, li analizza, li interpreta, sviluppa ragionamenti sugli stessi utilizzando consapevolmente rappresentazioni grafiche e strumenti di calcolo.
-  Al termine della classe terza l'alunno dovrà:

esplorare, rappresentare e risolvere situazioni problematiche utilizzando la divisione; in un testo individuare e distinguere la richiesta e i dati; formulare il testo di un problema; in un testo, individuare la mancanza di dati per risolvere problemi; rappresentare e risolvere simbolicamente situazioni problematiche con la divisione. 


PERCORSO DIDATTICO

Br1 e Bass8 ormai soddisfatti della loro conoscenza della montagna, decidono di seguire il corso di un torrente che scende verso valle. Durante la loro discesa vedono il torrente che diventa sempre più grande e più lento, finché non giungono in un punto dove il paesaggio è cambiato completamente.

Ora non ci sono più rilievi né montani né collinari, il paesaggio si è fatto completamente pianeggiante, il fiume scorre largo e lento, il clima è meno rigido che in montagna e si nota molto la presenza dell’uomo, perché ci sono molti campi coltivati e molte fattorie.
Br1 e Bass8 sono contenti perché in questo nuovo ambiente potranno incontrare molti più esseri umani e capire dunque meglio il loro modo di agire e di pensare.
Eccoli dunque dirigersi senza esitazioni verso una vicina fattoria, dove incontrano subito il fattore, un certo signor Ambrogio Laterra che, dopo le solite presentazioni, accetta di tenerli per un periodo con sé alla fattoria, in cambio di un aiuto nel lavoro dei campi.
Ambrogio spiega loro che cosa sta facendo: sul trattore ci sono 15 sacchetti di chicchi di grano che dovranno seminare in parti uguali in 3 campi. Ambrogio, senza sapere di aver di fronte due eccellenti matematici, vuole metterli alla prova e chiede loro: quanti sacchetti serviranno per ogni campo? Troppo facile per i nostri due!
Proviamo noi a rappresentare la situazione con i regoli sul banco e poi sul quaderno
Abbiamo distribuito: è una divisione di ripartizione.
Dopo aver terminato questo primo lavoro, Ambrogio porta i nostri amici verso le stalle e dice loro “Queste sono le stalle dove alleviamo i bovini. Voi dovete portare queste 18 balle di fieno e metterne 6 per stalla. Vediamo se capite quante sono le stalle”.
In questo caso abbiamo raggruppato: è una divisione di contenenza.
La divisione serve per distribuire in parti uguali e trovare “quanti in ogni parte”.

La divisione serve per raggruppare e calcolare “quante parti”.
Ecco una scheda da proporre agli alunni. Fai clic per stamparla.


Un bel gioco sulla divisione di ripartizione è "Carote e conigli". Si trova sul sito dell'Iprase Trentino ed è scaricabile a questo link.


Una verifica scritta da stampare

Un test/gioco on line per i tuoi alunni

Una lezione per Lim sulla divisione di ripartizione

Una lezione per Lim sulla divisione di contenenza

8 commenti:

  1. Ciao, maestro Giampaolo! :-)
    In primis, complimenti per il blog e per i vostri lavori. Bravi, mi piace!
    Dato uno sguardo ai link per la scuola Elementare (anche a me piace chiamarla ancora così, come mi piace dire scuola Media! :-)
    è proprio un peccato non trovare quello al blog di una cara e soprattutto brava amica, che insegna alla sc. Elementare appunto. Mi permetto di segnalartelo:
    http://splashragazzi.altervista.org/
    Il blog punta poi per interessanti lavori ed esperienze didattiche al sito della classe Splashscuola... Puoi tu dare uno sguardo, sono certa apprezzerai! Grazie.
    Io lavoro alla scuola media, se ti farà piacere visitare anche il nostro blog non potrò che esserne felice!
    Io intanto mi "feedo" questo! :-)
    un saluto,
    g

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giovanna, conosco ed apprezzo già da tempo i siti che mi hai segnalato. Se non hai trovato il link è semplicemente perchè i links presenti finora sono solo quelli dei siti o dei blog che hanno accettato uno scambio di links. I casi sono due: o la tua amica non ha accettato lo scambio o mi sono dimenticato io di proporlo. Comunque non c'è problema, fatemi avere un banner dei blog ed io li inserirò tra i collegamenti, indipendentemente dalla reciprocità dello scambio. Grazie per le tue parole e buon lavoro!

      Elimina
    2. Ah, ok Giampaolo,
      sono già felice che tu conosca il blog di Renata :-)
      Ne parlo con lei...
      a presto!
      g

      Elimina
  2. Caro maestro Giampaolo volevo davvero ringraziarla non solo per il suo prezioso lavoro a scuola ma per la possibilità che fornisce a noi genitori (col sito aggiornatissimo,le schede e i link) di seguire passo passo e magari integrare,là dove serve, con un pò di lavoro a casa, il programma svolto dai nostri figli. Grazie davvero,un saluto la mamma di Giovanni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non le nascondo che mi fa piacere trovare anche qualche commento da parte dei genitori della classe e se, poi, questo commento è positivo, ne sono doppiamente felice! Quindi grazie anche a tutti voi ed un bacione a Giovanni!

      Elimina
  3. Buon Giorno Giampaolo complimenti per la tecnica le sarei grata di poter avere del materiale cartaceo intendo libri da lei pubblicati, da usare con i miei ragazzi che aiuto a fare i compiti a casa, il mio indirizzo gabriella_turco@libero.it ci sono tante mamme che non hanno il computer
    grazie e bravo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo sono costretto a deluderti, in quanto non ho pubblicato nessun libro, scegliendo la strada del Web. So che ci sono tante mamme che non hanno il computer: in questi casi conviene andare in libreria ed acquistare un bel quaderno operativo.

      Elimina
  4. You have a great blog. With the BloggerContest.com you are a candidate to win with your website or blog, promote your web page, win prizes and promotions. With the support of our sponsors via we organize our blog competition for the first time in 2017. You can learn more about participation from our website. You can join, the applications are ongoing.
    Thank you for your interested-in and support!


    Web : http://www.bloggercontest.com
    Mail: contact@bloggercontest.com
    Pbx : +902123392050

    RispondiElimina