giovedì 20 settembre 2012

La classe delle migliaia - classe quarta


Il papà di Davide vuol comprare un’auto nuova, scegliendola tra quelle presenti su questo listino. Presentiamo questa tabella relativa al prezzo di listino di alcune autovetture Fiat.

Chiediamo chi sa leggere i prezzi indicati e poi vediamo anche chi sa scomporre i prezzi. Qual è il prezzo maggiore? Qual è il prezzo minore?
Il papà di Davide vorrebbe comprare un auto il cui prezzo sia maggiore di 11 000 € e minore di 12000 €. Tra quali auto dovrà scegliere?
Ricordate? Il nostro sistema di numerazione è posizionale e decimale. Cosa significa?
Sintetizziamo in tabella ciò che abbiamo appreso in terza.
Nel nostro sistema di numerazione, partendo da destra verso sinistra, ogni gruppo di 3 cifre forma un periodo o classe. Tra una classe e l’altra si lascia uno spazio bianco o si mette un puntino.

Formiamo con l’abaco  il numero 9999 e aggiungiamo 1 unità; 10000 = 1dak = 10uk = 100h = 1000 da = 10000 u
Aggiungiamo ancora una unità e formiamo 10001 = 1 dak e 1u = 10uk e 1u = 100h e 1u = 1000 da e 1u =10001 u
Scriviamo i numeri fino a 10009
Sull’abaco aggiungiamo una unità e arriviamo a 10010 = 1dak e 1 da = 10uk e 1 da = 100h e 1 da = 1001 da = 10010 u
Scriviamo i numeri fino a 10050
Formiamo sull’abaco il numero 10099 e aggiungiamo una unità; troviamo il numero 10100=……….
Scriviamo i numeri fino a 10120
Sull’abaco il numero 10000 e aggiungiamo 2,3,4 h
Sull’abaco il numero 10000 e aggiungiamo 1,2,3,4 uk
Formiamo il numero 19999 aggiungiamo ancora una unità e formiamo il numero 20000=…………
Scriviamo i numeri fino a 20020
Sull’abaco il numero 10000 e aggiungiamo 2,3,4 dak.

Sintetizziamo in tabella

Periodo migliaia

Periodo unità semplici

dak
uk
h
da
u





Per la lettura dei numeri si legge il periodo delle migliaia, si aggiunge “mila” e poi si legge il periodo delle unità semplici.

Proponiamo una scheda di esercitazione: fai clic per stamparla 


Formiamo il numero 99999 e aggiungiamo 1 unità; 100 000 = 1hk = 10dak = 100uk = 1 000h = 10 000 da = 100 000 u
Aggiungiamo ancora una unità e formiamo 100 001 = 1hk e 1u = 10dak e 1u = 100uk e 1u = 1 000 h e 1 u = 10 000 da e 1u = 100 001u
Scriviamo i numeri fino a 100 009
Sull’abaco aggiungiamo una unità e arriviamo a 100 010 = 1hk e 1da = 10dak e 1 da = 100uk e 1 da = 1 000h e 1 da = 10 001 da = 100 010u


Scriviamo i numeri fino a 100 030
Formiamo sull’abaco il numero 100 099 e aggiungiamo una unità; troviamo il numero 100 100=……….
Scriviamo i numeri fino a 100 110
Sull’abaco formiamo il numero 100 000 e aggiungiamo 2, 3, 4 h
Sull’abaco formiamo il numero 100 000 e aggiungiamo 1, 2, 3, 4 uk
Sull’abaco formiamo il numero 100 000 e aggiungiamo 1, 2, 3, 4 dak
Sull’abaco formiamo il numero 100 000 e aggiungiamo 2, 3, 4 hk.
Sintetizziamo in tabella le classi delle unità semplici e delle migliaia


Usiamo dei cartoncini o dei fogli su cui abbiamo precedentemente scritto alcune cifre, ad esempio: 0, 2, 4, 5, 6, 8. Formiamo alcuni dei numeri possibili, scriviamoli in cifre e leggiamoli.
Un'altra scheda: per stamparla fai clic qui.

Vedi U. A. di riferimento
Un test/gioco on line per i tuoi alunni
Una verifica scritta da stampare

18 commenti:

  1. ciao maestro ieri ho avuto la febbre ma poi sono guarito domani verrò a scuola

    RispondiElimina
  2. Ciao Maestro,
    grazie per il blog, è un validissimo aiuto sotto molti punti di vista.
    Seguo molto la tua programmazione e volevo chiederti un consiglio. L'anno scorso- in terza- con la mia classe ho affrontato molto molto superficialmente il discorso delle frazioni e del S.M.D. per niente quello dei numeri decimali.
    Ovviamente quest'anno devo riprendere e fare tutto ex novo, mi chiedevo quale fosse l'ordine più congeniale per presentare questi argomenti che già in terza, seppur trattati a livello quasi ludico, risultavano di difficile comprensione. Fino ad ora ho affrontato solo il discorso della classe delle migliaia.
    Grazie mille.
    Mariangela

    RispondiElimina
  3. Secondo me l'ordine è frazioni, numeri decimali e SMD

    RispondiElimina
  4. Grazie per l'infinita pazienza!
    ...ma conviene partire immediatamente o prima ripasssiamo/ approfondiamo le 4 operazioni come hai fatto tu?
    Mariangela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se in terza è stato fatto poco, ti consiglio di iniziare presto, magari procedendo in parallelo: un po' operazioni un po' frazioni, ecc

      Elimina
  5. grazie per il consiglio!
    ...altro dubbio: i miei alunni tendono a scrivere hk, dak, uk...usando lo stampatello maiuscolo, ho detto loro che non è corretto,ma so solo perché non si può scrivere H in miauscolo. Tu cosa ne pensi?
    dove posso trovare qualcosa che spieghi e faccia capire il motivo?
    grazie ancora
    mariangela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dal 1° gennaio 2000 è obbligatorio utilizzare in Italia le unità di misura del Sistema Internazionale (SI) che prevede tra l'altro che i simboli delle unità di misura devono essere scritti in minuscolo. Tanto per fare un esempio k minuscolo indica 1000 mentre K maiuscolo indica il kelvin, un'unità di misura della temperatura.

      Elimina
  6. grazie sei gentilissimo
    Mariangela

    RispondiElimina
  7. Torno a chiederti un chiarimento.
    Seguirò il tuo consiglio cica l'rdine con cui affrontare gli argomenti. Poichè partirò dalle frazioni, posso usare come guida le tue lezioni di quarta o è preferibile partire da quelle di terza?Le ho confrontate e ho notato che in IV riprendi quanto detto in terza, ma non vorrei sbagliarmi.
    Altra cosa, perchè in terza hai proposto questi argomenti seguendo quest'ordine?1)SMD, frazioni e numeri decimali?
    Grazie mille
    Mariangela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per le frazioni parti dalle lezioni di quarta, se gli alunni sono in grado di seguirti: io non li conosco e quindi non posso dire niente al riguardo. In terza ho seguito l'ordine da te indicato perché ho iniziato a presentare le unità di misura, ma solo quelle inizialmente. E' chiaro che per affrontare poi i multipli ed i sottomultipli mi serviva che gli alunni conoscessero già le frazioni ed i numeri decimali.

      Elimina
  8. antonella da Nettuno (ROMA)25 ottobre 2014 16:33

    grazie caro collega il tuo lavoro mi è stato utilissimo ,anche per i miei alunni con maggior difficoltà!!! Antonella da Nettuno (RM)

    RispondiElimina
  9. Ho scaricato la tua verifica,vorrei proporla ai miei alunni.Qual è il tempo massimo che potrei dare per farla?
    Grazie
    Gianni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso è passato un po' di tempo e non ricordo i tempi impiegati dagli alunni: io penso che come tempo massimo un'ora e mezza dovrebbe andare bene. Buon lavoro, Gianni!

      Elimina
  10. Grazie mille!
    In realtà, io avevo pensato di dare come tempo 40/45 minuti...perchè mi sembrava il tempo giusto per svolgere una verifica di questo tipo ( pur avendo bambini non propriamente celeri)...ovviamente chi non lo termina può avere più tempo, ma non potrò valutare la verifica nello stesso modo.
    Vorrei una tua opinone spassionata, perchè temo sempre di essere troppo severo
    gianni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io solitamente non tengo conto del tempo impiegato; cerco di assegnare un lasso di tempo equo che stabilisco non a priori ma al momento, prendendo come base il tempo impiegato dai più veloci, lasciando uno spazio supplementare che può variare a seconda della verifica. Questo perchè non mi interessa valutare i ritmi di esecuzione ma la padronanza delle strumentalità. Naturalmente nulla vieta di procedere diversamente, poi sai meglio di me che dipende anche dalla classe che si ha.

      Elimina
  11. Anch'io procedevo nello stesso modo, ma alcuni bambini "si addormentano" nei lavori individuali e quindi anche nelle verifiche. Vedendo che i tempi di esecuzione erano molto dilatati per alcuni e che questo non dipendeva dalla difficoltà del lavoro o dalle capacità, mi sono visto costretto ad assegnare dei tempi.
    Questo perchè correggevo delle verifiche quasi perfette, ma eseguite con notevole calma...completate cioè anche a più riprese...e quindi non nello stesso giorno.

    RispondiElimina