giovedì 23 novembre 2017

I poligoni - classe quarta

COMPETENZE

TRAGUARDI DI COMPETENZA

OBIETTIVI SPECIFICI
L’alunno riconosce e rappresenta forme del piano e dello spazio, relazioni e strutture che si trovano in natura o che sono state create dall'uomo.

Descrive, denomina e classifica figure in base a caratteristiche geometriche, ne determina misure, progetta e costruisce modelli concreti di vario tipo. 


  • Saper discriminare figure piane e solide e gli elementi che le compongono (lati, altezze, basi, assi di simmetria). 
  • Disegnare, analizzare e classificare le principali figure geometriche. 
  • Disegnare e costruire modelli delle principali figure geometriche piane.




PROBLEM SOLVING

Oca Roca deve attraversare un fiume gelato, può farlo solo passando sui poligoni: colora quindi solo i poligoni.






SPIEGAZIONE: PRIMA FASE


L'argomento di questo post è un ripasso in quanto i poligoni sono già stati affrontati in terza.

Ricordiamo e scriviamo che  “Il poligono è lo spazio delimitato da una linea spezzata chiusa semplice”.
Come abbiamo già visto lo scorso anno i poligoni possono essere convessi (se non contengono i prolungamenti dei lati) o concavi (se invece contengono il prolungamento di uno o più lati).
Quale tra i poligoni che sopra hai colorato è concavo?
Chiediamo agli alunni se con un segmento o con due si possono costruire poligoni e giungiamo ad osservare che con uno o due segmenti non esiste poligono. Per avere un poligono dobbiamo avere almeno tre segmenti. I poligoni possono essere classificati in base al numero dei lati e degli angoli. Costruiamoli con il geopiano e classifichiamoli:

3 lati e 3 angoli: triangolo
4 lati e 4 angoli: quadrangolo o quadrilatero
5 lati e 5 angoli: pentagono
6 lati e 6 angoli: esagono
7 lati e 7 angoli: ettagono
8 lati e 8 angoli: ottagono

ESERCIZI

Proponiamo ora una scheda: fai clic per stamparla.



SPIEGAZIONE: SECONDA FASE

Rivediamo che cosa si intende per lati, vertici, angoli e diagonali; facciamo notare che ci sono tanti lati quanti sono i vertici e gli angoli; vediamo che c’è un poligono che non ha diagonali. Qual è?
Prendendo come modello un poligono sintetizziamo questi concetti sul quaderno scrivendo le varie definizioni e vedendo anche come si devono indicare correttamente i lati, i vertici e gli angoli.




ESERCIZI

Ecco una scheda per consolidare gli apprendimenti: fai clic per stamparla.





SPIEGAZIONE: TERZA FASE

Sul quaderno scriviamo: “Un poligono che ha i lati congruenti si dice poligono equilatero; un poligono che ha gli angoli congruenti si dice poligono equiangolo. Un poligono regolare ha tutti i lati congruenti e tutti gli angoli della stessa ampiezza, è quindi equilatero ed equiangolo. Tutti i poligoni che non sono regolari, si dicono irregolari”.
Esaminiamo alcune figure.


Naturalmente presentiamo anche l'analisi di un pentagono irregolare e di uno regolare fino a giungere alla conclusione che i poligoni regolari sono: il triangolo equilatero, il quadrato, il pentagono regolare, l’esagono regolare, ecc


ESERCIZI

Proponiamo una scheda per verificare gli apprendimenti: fai clic per stamparla.





VERSO LE COMPETENZE

Prendi un foglio di carta, disegna su di esso tanti poligoni che poi ritaglierai e classificherai in base al numero dei lati. Vedi un esempio.


Potrai poi divertirti a formare nuove figure usando i poligoni che hai ritagliato e potrai anche, usando il righello ed il goniometro, misurare la lunghezza dei lati e l'ampiezza degli angoli dei poligoni che hai ritagliato e controllare se ci sono poligoni regolari.



Nessun commento:

Posta un commento

Dal 2 agosto 2010